Ogni anno, negli ultimi 20 anni, elegge un colore che influenzerà i trend di tutti i settori legati alle cromie nei 12 mesi a venire. Nell’articolo sveliamo chi è Pantone e perché è diventata così famosa.

Chi è e cosa fa Pantone

Se vi state chiedendo da tempo chi è Pantone, sveliamo subito il mistero. È una famosa azienda statunitense, nata all’inizio degli anni ’60, che si occupa della catalogazione dei colori per la grafica. Ha infatti ideato il sistema “Pantone Matching System”, poi diventato una norma internazionale. Con questo metodo ha assegnato un codice ai colori per far corrispondere perfettamente quelli che vediamo sul monitor a quelli stampati.

Nel tempo, questa sorta di enciclopedia cromatica è diventata sempre più consistente. Sono partiti con 500 colori e ne hanno introdotti poi nuovi, come ad esempio la gamma dei colori metallici o neon. Ad oggi, ne hanno catalogati più di 5000. Sul loro sito forniscono materiale di supposto ai designer: mazzette per il settore della grafica, tessuti per il settore di arredamento e moda o supporti rigidi in plastica.

Perché questo sistema è importante

Il sistema di classificazione di Pantone è importante soprattutto perché ha permesso di comunicare un determinato colore in modo universale.
Il codice che ha inventato è composto da un nome e un numero: le due cifre iniziali indicano il colore di appartenenza, mentre le altre 4 cifre indicano la tonalità. I colori legati al settore della grafica invece hanno un codice di 3 o 4 cifre.
Questo sistema di codifica universale è usato da tutte quelle aziende che devono prestare particolare attenzione al colore: dal settore tessile, alla bellezza, all’architettura, alla moda. Sebbene sia la codificazione più usata nella grafica, nell’industria e nella chimica, non è l’unico metodo esistente.

Il Pantone Color Institute e il colore dell’anno

Tornando all’azienda, al suo interno esiste il Pantone Color Institute, il reparto commerciale che prevede il colore dell’anno. I suoi esperti anticipano le tendenze cromatiche e determinano il colore prescelto, frutto di un’attenta analisi delle nuove influenze in tutto il mondo. Settori come il cinema, il design, ma anche le mete turistiche più gettonate e le nuove tecnologie possono essere d’ispirazione.
È a partire dall’anno 2000 che Pantone decreta, nel mese di dicembre, il colore prescelto. Questa decisione influenza non poco i trend legati ai colori di settori: moda, make up, grafica, design, ecc. Visto il suo ruolo ormai fondamentale nel settore, infatti, le aziende si allineano alla scelta e iniziano a produrre oggetti, tessuti o make-up del colore di moda.
Non tutti sanno che Pantone dà anche una trentina di altri colori da poter abbinare al colore dell’anno in modo armonico. Ci fornisce, infatti, ben 5 palette già pronte, da quelle un po’ più stravaganti e brillanti a quelle più tenui e neutre.

Ora sapete perché di anno in anno siamo circondati da specifici colori.

I colori degli ultimi 20 anni

Questi che vedete nell’immagine in basso, sono i colori scelti da Pantone negli anni passati. Quest’anno sono ben 20 anni che Pantone ci influenza! Ogni tonalità è determinata per supportarci, secondo la psicologia dei colori, nella particolare condizione socio-economica di quel periodo.
Ad esempio, il colore del 2020 è Pantone Classic Blue, scelto perché è una stabile tonalità su cui possiamo sempre fare affidamento. Inoltre, ci incoraggia a guardare al di là dell’ovvio e ad ampliare i nostri orizzonti. È con questo spirito, accompagnati da questo blu sconfinato, che varchiamo il 2020.
Leggi anche: Colore dell’anno 2020: Pantone Classic Blue e il suo significato

chi è pantone colore dell'anno

L’Hotel Pantone

Tanta è l’importanza di questa storica azienda, che nel 2010 è stato inaugurato l’Hotel Pantone, a Bruxelles. “Immergiti in un mondo colorato”, ci esortano. Infatti, già all’esterno, si presenta con colorate vetrate. All’interno, le 59 camere presenti su 7 piani presentano tavolozze tutte diverse. Potrete scegliere la vostra camera in base all’umore. Dai toni più vivaci a quelli più tenui, si adatta al vostro soggiorno che sia per divertimento o affari.

  • Hotel Pantone Bruxelles room
  • Hotel Pantone Bruxelles room
  • Hotel Pantone Bruxelles
  • Hotel Pantone Bruxelles reception

I colori spiccano anche nella hall, nell’area ristoro e nell’immancabile lo shop all’interno per acquistare gadget firmati Pantone.
Molto spazio è lasciato al bianco, per far risaltare la saturazione di quei colori come su una tela vuota.

Se prima di questo articolo non sapevate chi fosse Pantone, eccovi svelato il mistero!
E se vi fosse sfuggito qualcosa, nel video qui sotto potete ricapitolare quanto detto nell’articolo! Trovate altri contenuti relativi ai colori sul canale YouTube di ZeumaDesign.

Alcuni contenuti non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie.

Questo capita ad esempio con video YouTube, perché non hai acconsentito ai cookie di terze parti. Per vedere il contenuto, per favore abilita i cookie acconsentendo qui e aggiorna la pagina se non la visualizzi correttamente.